80 COMMISSARI DELLA POLIZIA DI STATO

E' indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami,  per  il conferimento di ottanta  posti  di  commissario  della  carriera  dei funzionari della Polizia di Stato.

REQUISITI DI ACCESSO

I requisiti richiesti ai candidati, per la  partecipazione  al concorso, sono i seguenti:
a) cittadinanza italiana;
b) godimento dei diritti civili e politici;
c) possesso  delle  qualita'  morali  e  di  condotta  previste
dall'art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
d) di aver compiuto il 18º anno di eta' e non aver compiuto  il 30° anno di eta'. Quest'ultimo limite e' elevato, fino a  un  massimo di tre anni, in relazione all'effettivo  servizio  militare  prestato dai candidati. Si prescinde dal  limite  di  eta'  per  il  personale appartenente alla Polizia di Stato. Per  gli  appartenenti  ai  ruoli dell'Amministrazione civile dell'Interno il  limite  d'eta',  per  la partecipazione al concorso, e' di trentacinque anni;
e)  essere  in  possesso  dell'idoneita'  fisica,  psichica   e attitudinale prescritta per l'accesso alla carriera dei funzionari di polizia di cui al decreto del Ministro dell'interno 30  giugno  2003, n. 198 e nel decreto del  Presidente  della  Repubblica  17  dicembre 2015, n. 207;
f) aver conseguito  presso  una  Universita'  della  Repubblica italiana o un Istituto di  istruzione  universitario  equiparato,  il titolo di laurea rientrante, come stabilito dal decreto del  Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica  amministrazione  e   con   il   Ministro   dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca, del 18 dicembre 2014, in una  delle seguenti classi:

1) classe delle lauree magistrali in giurisprudenza (LMG/01); classe delle lauree  magistrali  in  scienze  dell'economia  (LM-56);
classe delle lauree magistrali in  scienze  della  politica  (LM-62); classe  delle  lauree   magistrali   in   scienze   delle   pubbliche
amministrazioni (LM-63); classe delle lauree  magistrali  in  scienze economico-aziendali (LM-77);
2)  classe  delle  lauree  specialistiche  in  giurisprudenza (22/S); classe delle lauree specialistiche in  scienze  dell'economia (64/S); classe delle lauree specialistiche in scienze della  politica (70/S); classe della lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni (71/S); classe della lauree specialistiche in scienze economico-aziendali (84/S); classe  delle  lauree  specialistiche  in teoria e tecniche  della  normazione  e  dell'informazione  giuridica (102/S). 

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata e trasmessa entro il  termine  perentorio  di trenta  giorni- che decorre dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana -  4ª  Serie speciale «Concorsi ed esami»- utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all'indirizzo: https://concorsionline.poliziadistato.it  (dove  si  dovra'  cliccare sull'icona   «Concorso   pubblico»).

PROVA PRESELETTIVA

Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione  sia superiore a cinquanta volte il numero dei posti messi a  concorso  e, comunque,  non  inferiore  a  tremila,   sara'   svolta   una   prova preselettiva,  volta  a  selezionare  i  candidati  da  ammettere  ai successivi accertamenti psico-fisici e attitudinali.

La prova preselettiva consiste nel rispondere esattamente a un questionario, articolato in domande con risposta a  scelta  multipla, sulle seguenti materie: diritto penale, diritto  processuale  penale, diritto civile, diritto costituzionale, diritto amministrativo. 

La prova preselettiva si svolgera' per  gruppi  di  candidati, suddivisi per ordine alfabetico, in base  al  diario  pubblicato  sul sito istituzionale www.poliziadistato.it.

La banca dati dei 5000 quesiti,  che  saranno  utilizzati  per elaborare i questionari per la prova preselettiva,  sara'  pubblicata almeno  trenta  giorni  prima  dell'inizio  dello  svolgimento  della medesima prova, sul sito istituzionale www.poliziadistato.it

PROVA DI EFFICIENZA FISICA

In base all'ordine decrescente della graduatoria  della  prova preselettiva   sara'   convocato,    al    successivo    accertamento dell'efficienza fisica, un numero di candidati pari a dieci volte  il numero dei posti  messi  a  concorso.

Ai  fini  dello  svolgimento  della  verifica  dell'efficienza fisica  i  candidati  convocati  saranno  sottoposti  agli   esercizi ginnici, da superare in sequenza, sotto specificati:
     

Prova per gli uomini:

Corsa 1000 m Tempo max  3' 55";

Salto in alto 1,20 m max 3 tentativi;

Sollevamento alla sbarra n. 5 (almeno 2 continuativi).

Prova per le donne:

Corsa 1000 m Tempo max  4' 55";

Salto in alto 1,00 m max 3 tentativi;

Sollevamento alla sbarra n. 2 (almeno 2' continuativi).

PROVA DI ACCERTAMENTO ATTITUDINALE

I candidati risultati idonei  agli  accertamenti  psico-fisici saranno sottoposti agli accertamenti attitudinali.

Gli  accertamenti  attitudinali  sono  diretti  ad  accertare l'attitudine del candidato allo svolgimento dei compiti connessi  con l'attivita' di polizia. Le prove, condotte dai funzionari  del  ruolo degli psicologi, consistono in una serie di test e questionari  e  in un  colloquio  psico-attitudinale. 

PROVA SCRITTA

I candidati risultati idonei all'accertamento  dell'efficienza fisica e agli accertamenti  psico-fisici  ed  attitudinali  previsti, saranno convocati alle  prove  scritte,  come  da  diario  che  sara' pubblicato  sul  istituzionale  www.poliziadistato.it  il  giorno  15 aprile 2019.
Le due  prove  scritte,  della  durata  massima  di  otto  ore ciascuna, vertono sulle seguenti materie:
a. diritto costituzionale  congiuntamente  o  disgiuntamente  a diritto amministrativo, con eventuale riferimento  alla  legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza;
b. diritto penale congiuntamente  o  disgiuntamente  a  diritto processuale penale.

Sono  ammessi  alla  prova  orale  i  candidati  che  abbiano riportato una votazione media, tra le due prove  scritte,  di  almeno 21/30, con almeno 18/30 per la singola prova scritta.

PROVA ORALE

La prova orale, oltre che sulle materie  oggetto  delle  prove scritte, verte su:

diritto civile;

diritto del lavoro;

diritto della navigazione;  

ordinamento   dell'amministrazione della pubblica sicurezza;

nozioni di medicina legale;

nozioni di diritto dell'Unione europea e di diritto internazionale. 

Il  colloquio  comprende  anche l'accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta  dal candidato  tra  quelle   indicate   nel   presente   bando,   nonchè dell'informatica. 





I nostri volumi per la preparazione

To Top