CONCORSI SCUOLA 2020: PUBBLICATE LE BOZZE DEI BANDI

I concorsi scuola, nonostante le numerose attese, sembrano essere sempre più una certezza per gli aspiranti insegnanti. Sono pronte, infatti, le bozze dei tre bandi di concorso, ordinario, straordinario, infanzia e primaria. È esposto di seguito il loro contenuto che fornisce informazioni utili circa i concorsi, ricordando, però, che potrebbe essere ancora oggetto di modifiche.

 REQUISITI DI ACCESSO AI CONCORSI

 Il concorso per la scuola dell’infanzia e primaria prevede il possesso di uno dei seguenti i requisiti:

  • laurea in Scienze della formazione primaria.
  • diploma magistrale abilitante conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002.
  • diploma sperimentale con indirizzo linguistico, conseguito presso gli istituti magistrali, entro l’anno scolastico 2001/2002.

Il concorso straordinario per la scuola secondaria ha lo scopo di stabilizzare i docenti precari in base all’anzianità di servizio e i requisiti di accesso sono:

  • titolo di studio legato alla classe di concorso per la quale ci si candida;
  • tre anni di servizio, anche non consecutivi, totalizzati tra l’anno scolastico 2008/09 e il 2019/20 nella scuola statale secondaria, su posti comuni o di sostegno;
  • almeno un anno di servizio specifico, ovvero svolto nella classe di concorso interessata, con la stessa tipologia di posto a cui ci si candida.

 Il concorso ordinario prevede il possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • abilitazione all’insegnamento nella classe di concorso specifica.
  • laurea magistrale o a ciclo unico inerente alla classe di concorso a cui ci si candida + 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie didattiche.

 

LE PROVE

1) CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA:

  • eventuale prova preselettiva computer-based. Tale prova, comune alle diverse classi di concorso, è finalizzata all’accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, nonché di conoscenza della normativa scolastica.
  • la prova scritta prevede: le tematiche disciplinari, culturali e professionali, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche, in relazione alle discipline oggetto di insegnamento; un quesito, articolato in otto domande a risposta chiusa, volto alla verifica della comprensione di un testo in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.
  • la prova orale valuta la padronanza delle discipline, nonché la capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento alle tecnologie dell’informatica e della comunicazione.


2)CONCORSO STRAORDINARIO SECONDARIA:

  • la prova scritta è costituita da 80 quesiti a risposta chiusa con quattro opzioni di risposta, di cui una sola corretta, così ripartiti: 45 quesiti inerenti alle competenze disciplinari relative alla classe di concorso richiesta; 30 quesiti inerenti alle competenze didattico/metodologiche; 5 quesiti inerenti alle capacità di lettura e comprensione del testo in lingua inglese.


3) CONCORSO ORDINARIO SECONDARIA:

  • eventuale prova di preselezione computer-based, volta all’accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, di conoscenza della normativa scolastica, nonché della conoscenza della lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;
  • la prima prova scritta è distinta per ciascuna classe di concorso e la cui articolazione ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa;
  • la seconda prova scritta si articola in due quesiti a risposta aperta volti, il primo, all’accertamento delle conoscenze e competenze antropo-psico-pedagogiche, il secondo, all’accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento di ciascuna classe di concorso.


PER LA PREPARAZIONE È POSSIBILE USUFRUIRE DEI NOSTRI MANUALI



I nostri volumi per la preparazione

To Top