CONCORSO ORDINARIO INFANZIA E PRIMARIA - POSTO COMUNE E SOSTEGNO

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, il Decreto n.327 recante le disposizioni per l'accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell'infanzia e primaria su posto comune e di sostegno.

I Concorsi, come recita il decreto, sono banditi ogni due anni, nelle regioni in cui si prevede un'effettiva vacanza e disponibilità di posti nell'organico.

REQUISITI DI AMMISSIONE

Sono ammessi a partecipare alle procedure i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

- Titolo di abilitazione all'insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in Scienze della Formazione Primaria 

- Diploma magistrale con valore di abilitazione,conseguiti, entro l'anno scolastico 2001/2002.

Per i posti di sostegno su infanzia e primaria, è richiesto inoltre il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno.

PROVE

Un test di PRESELEZIONE, potrà precedere le prove qualora il numero di candidati sia superiore di almeno 4 volte il numero dei posti messi a concorso. 

La prova che sarà computer based, una su tutto il territorio nazionale, verterà su logica, comprensione del testo e conoscenza della normativa scolastica.

I candidati che abbiano superato l'eventuale prova preselettiva sosterranno una PROVA SCRITTA distinta per ciascuna procedura.

La prova sarà composta da 3 quesiti ripartiti:

- per i posti comuni, due quesiti aperti che prevedono la trattazione articolata di tematiche disciplinari, volti all'accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento nella scuola primaria e ai campi di esperienza nella scuola dell'infanzia; 

- per i posti di sostegno, due, quesiti aperti inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilita', finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all'inclusione scolastica degli alunni con disabilità;

- per i posti comuni e di sostegno, un quesito, articolato in otto domande a risposta chiusa, volto alla verifica della comprensione di un testo in lingua inglese almeno al livello B2.

Seguirà una PROVA ORALE

- per i posti comuni è finalizzata all'accertamento della preparazione del candidato, valutando la padronanza delle discipline, nonchè la relativa capacità di progettazione didattica efficace;

- per i posti di sostegno sarà valutata la competenza del candidato nelle attività di sostegno all'alunno con disabilità.

La prova orale per i posti comuni e di sostegno valuta altresì la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue nonchè della specifica capacità didattica, che nel caso dei posti di sostegno contempla la didattica speciale. 

 

IL DECRETO



I nostri volumi per la preparazione

To Top