Concorso per 60 Coadiutori Parlamentari

In data 8 Ottobre, sul sito del Senato della Repubblica e sulla Gazzetta Ufficiale - Concorsi, è stato bandito un concorso per l'assunzione a tempo indieterminato di 60 Coadiutori Parlamentari.

Il bando prevede quali requisiti di accesso per presentare domanda un'età compresa fra i 18 ed i 45 anni, nonchè il possesso di un diploma di scuola media superiore.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata con modalità telematica, esclusivamente attraverso la specifica applicazione informatica disponibile all'indirizzo concorsi.senato.it 

Per accedere all’applicazione il candidato deve essere in possesso di un’identità nell’ambito del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Qualora il candidato ne fosse sprovvisto può richiederla secondo le procedure indicate nel sito spid.gov.it.

La procedura di compilazione ed invio telematico della domanda deve essere effettuata entro il termine perentorio delle ore 18.00 dell' 8 Novembre prossimo.

Il Concorso prevede il superamento di una serie di prove scritte e pratiche. 

Nello specifico i concorrenti saranno chiamati a sostenere:

- una prova preliminare consistente in 50 quesiti attitudinali a risposta multipla. La prova sarà suddivisa in 20 quesiti di carattere logico-matematico (ragionamento numerico, ragionamento deduttivo) e 30 di carattere critico-verbale (comprensione verbale, ragionamento verbale, ragionamento critico-verbale), estratti da un archivio entro 20 giorni prima della data di inizio della prova preliminare.

I primi 1000 candidati, nonchè tutti coloro che saranno risultati ex aequo, sosterranno la  prova tecnica di idoneità dattilografica - della durata di cinque minuti - consistente nella copiatura di un testo avente lunghezza compresa tra le 1340 e le 1360 battute, mediante l'utilizzo di un apposito programma di video scrittura, appositamente predisposto, con personal computer dotato di tastiera italiana. 

A seguire i candidati che saranno risultati idonei sosterranno 3 prove scritte, rispondendo a:

a) 10 quesiti sulla storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri;

b) 10 quesiti sull'ordinamento costituzionale italiano;

c) traduzione in italiano, senza l'ausilio di vocabolario, di uno o più testi nella lingua inglese.


I candidati che hanno superato le prove scritte sono chiamati a sostenere le prove orali e tecniche.

Le prove orali e tecniche verteranno sulle seguenti materie:

a) storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri;

b) ordinamento costituzionale italiano;

c) lettura e traduzione di un brano scritto nella lingua inglese, che costituisce la base per successive domande e per una conversazione;

d) quesito tendente ad accertare la conoscenza del programma "Microsoft Excel";

e) quesito tendente ad accertare la conoscenza del programma "Microsoft Word".

Tutte le informazioni relative alle date delle prove saranno rese note sulla Gazzetta Ufficiale del 14 Gennaio 2020.


CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL BANDO




I nostri volumi per la preparazione

To Top