Regione Puglia - Concorso unico per 162 Collaboratori Amministrativi ASL

E' indetto, ai sensi del D.P.R. n. 487/1994 e del D.P.R. n. 220/2001, concorso pubblico unico regionale, per la copertura a tempo indeterminato di n. 162 posti di Collaboratore Amministrativo Professionale, cat. D, così ripartiti:


Asl Bt - 33 posti

Asl Ba - 28 posti

Asl Le - 36 posti

Asl Br - 14 posti

Asl Ta - 32 posti

A.O.U. Policlinico - 12 posti

I.R.C.C.S. Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari - posti

I.R.C.C.S. “S. de Bellis” di Castellana - posti


Possono partecipare al suddetto concorso coloro che possiedono i seguenti requisiti generali:

essere cittadini italiani o equiparati ai fini dell’accesso al pubblico impiego; idoneità fisica all’impiego; essere in regola con le leggi sugli obblighi militari; godimento dei diritti politici; non avere riportato condanne penali; non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione.

Nonchè i seguenti requisiti specifici di ammissione:

Diploma di Laurea (DL) in Giurisprudenza o Economia e Commercio o in Scienze Politiche ed equipollenti, ovvero Laurea Specialistica, Laurea Magistrale, ovvero Laurea di I livello (triennale).


Il candidato deve produrre la domanda di partecipazione esclusivamente in via telematica utilizzando il form on-line disponibile alla voce Albo Pretorio, nella sezione concorsi/domande on-line, sottosezione “Concorso di Collaboratori Amministrativi” del sito internet istituzionale www.sanita.puglia.it/web/asl-barletta-andriatrani.


Le domande potranno essere presentate esclusivamente a decorrere dalle ore 10.00 del giorno successivo alla data di pubblicazione del citato bando sulla G.U.R.I. ed entro e non oltre le ore 24.00 dell’ultimo giorno utile, la piattaforma on-line consentirà l’accesso alla procedura di compilazione della domanda.


Per la procedura concorsuale l’ASL BT, in presenza di un numero di partecipanti superiore a 1000, si riserva la facoltà di attivare una procedura preselettiva.

Le prove d’esame relative al concorso di cui al presente bando sono le seguenti:

a. Prova scritta: redazione di un tema o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica riguardante argomenti di Diritto Amministrativo e di Diritto Costituzionale con riferimento ai compiti inerenti al profilo messo a concorso.

b. Prova pratica: predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta o esecuzione di tecniche specifiche relative al profilo a concorso.

c. Prova orale: colloquio vertente sulle materie oggetto della prova scritta nonché sulle seguenti materie in stretta correlazione ai compiti inerenti al profilo messo a concorso: elementi di diritto civile, di contabilità economico patrimoniale, di diritto del lavoro e di legislazione sociale, di diritto penale, leggi e regolamenti nazionali e regionali concernenti il settore sanitario. La prova comprenderà, oltre ad elementi di informatica, anche la verifica della conoscenza, almeno a livello scolastico, della lingua straniera indicata dal candidato.


Saranno ammessi alla prova scritta i candidati che, effettuata la preselezione,risulteranno collocati in graduatoria entro i primi 1000 posti e gli eventuali ex aequo al numero 1000, nonché i candidati che in base alla vigente normativa non sono tenuti a sostenere la preselezione.

QUI IL BANDO PUBBLICATO SUL BOLLETTINO REGIONALE




I nostri volumi per la preparazione

To Top