Regione Veneto - Concorso per 80 Assistenti Amministrativi cat. C

In esecuzione della Deliberazione di Giunta Regionale n. 1514 del 22/10/2019, che ha approvato il Piano Triennale dei Fabbisogni del Personale per il triennio 2019/2021, la Regione Veneto, ha bandito un concorso per l'assunzione di 80 posti di Assistente Amministrativo, categoria C

Per la partecipazione al concorso è necessario essere in possesso entro il 30 dicembre 2019, data ultima per poter presentare la domanda di partecipazione i requisiti ordinari di partecipazione ai concorsi pubblici, nonchè il possesso du un Diploma di Scuola Secondaria di Secondo grado.

Il concorso, aperto ai diplomati, prevede qualora il numero delle domande presentate, sia superiore a 600, una preselezione dei candidati.

La prova, consisterà nella risoluzione in un tempo predeterminato, di quiz a risposta multipla vertenti sulle seguenti materie.

Diritto regionale con particolare riferimento all'ordinamento della Regione del Veneto;

Diritto amministrativo con particolare riferimento alle norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi; 

Elementi di contabilità della Regione del Veneto;

Elementi in materia di contratti della Pubblica amministrazione (D.Lgs. 18/4/2016, n. 50 e successive modificazioni ed integrazioni), con particolare a forniture e servizi "sotto soglia"; 

Normativa in materia di rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, di anticorruzione, di trasparenza e di privacy; 

Nozioni di diritto penale limitatamente ai reati contro la Pubblica Amministrazione; 

Conoscenza e uso della lingua inglese; 

Conoscenza e uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

L'avviso relativo alla data dell'eventuale prova preselettiva, sarà noto il 7 gennaio 2020, sul sito internet Regionale, alla voce BANDI, AVVISI E CONCORSI.

I 450 candidati  e gli ex aequo, ammessi alla prova scritta, saranno chiamati a svolgere un eleborato dal contenuto teorico pratico, sulle materie oggetto di studio della prova preselettiva. 

A seguire una prova orale che potranno sostenere solo quei candidati che avranno ottenuto alla prova un punteggio non inferiore a 21/30.

Il colloquio orale, verificherà le conoscenze del candidato alla contestualizzazione delle proprie capacità di sostenere una tesi, rispondere ad obiezioni, nonchè mediare tra diverse posizioni.

Per visualizzare il bando completo scarica il Bur della Regione



I nostri volumi per la preparazione

To Top