ISBN-13
978-88-6657-508-5

IMMOBILI E ATTIVITÀ FINANZIARIE DETENUTI ALL'ESTERO

La collana “Sistema fiscale” è stata ideata per tutti coloro che si interessano di fiscalità delle persone fisiche, delle imprese e degli esercenti attività professionali.
I testi che ne fanno parte, pratici ed essenziali, si caratterizzano per la chiarezza nella forma, semplice e diretta, unita alla completezza della trattazione.
Questo volume si propone di fornire un quadro chiaro e sistematico degli adempimenti dichiarativi che è chiamato a compiere chi detiene investimenti patrimoniali e finanziari all’estero, nonché delle imposte da versare su tali attività.
In particolare, sono esaminati tutti gli aspetti connessi alla disciplina del monitoraggio fiscale degli investimenti esteri e delle attività estere di natura finanziaria detenuti dai soggetti residenti in Italia (quadro RW di UNICO), nonché la disciplina delle imposte patrimoniali sui beni e le attività finanziarie all’estero (IVIE e IVAFE), introdotte, a decorrere dal periodo di imposta 2012, per motivi di equità fiscale al fine di tassare il possesso di immobili e attività finanziarie a prescindere dal luogo di detenzione.
Uno specifico approfondimento è riservato, poi, alla cd. “voluntary disclosure”, ossia alla procedura di collaborazione volontaria, introdotta dalla legge 15 dicembre 2014, n. 186, che consentirà, dal 1° gennaio 2015, a tutti i contribuenti di rimediare alle infedeltà dichiarative compiute negli anni ancora accertabili da parte dell’Agenzia delle entrate.
Pertanto, i soggetti che detengono attività e beni all’estero e hanno omesso di presentare il quadro RW e/o di dichiarare redditi imponibili in Italia potranno beneficiare della cd. procedura di collaborazione volontaria “internazionale”. Mentre, attraverso la cd. procedura di collaborazione volontaria “nazionale”, tutti i contribuenti potranno regolarizzare le violazioni sostanziali in materia di imposte dirette e relative addizionali, delle imposte sostitutive, dell’IRAP, dell’IVA, delle ritenute e dei contributi previdenziali, non connesse con il patrimonio costituito o detenuto all’estero.
La positiva conclusione della procedura di collaborazione volontaria garantirà la non punibilità per alcuni reati fiscali relativi agli obblighi dichiarativi.
Prezzo speciale 21,25 € Prezzo normale 25,00 €
La collana “Sistema fiscale” è stata ideata per tutti coloro che si interessano di fiscalità delle persone fisiche, delle imprese e degli esercenti attività professionali.
I testi che ne fanno parte, pratici ed essenziali, si caratterizzano per la chiarezza nella forma, semplice e diretta, unita alla completezza della trattazione.
Questo volume si propone di fornire un quadro chiaro e sistematico degli adempimenti dichiarativi che è chiamato a compiere chi detiene investimenti patrimoniali e finanziari all’estero, nonché delle imposte da versare su tali attività.
In particolare, sono esaminati tutti gli aspetti connessi alla disciplina del monitoraggio fiscale degli investimenti esteri e delle attività estere di natura finanziaria detenuti dai soggetti residenti in Italia (quadro RW di UNICO), nonché la disciplina delle imposte patrimoniali sui beni e le attività finanziarie all’estero (IVIE e IVAFE), introdotte, a decorrere dal periodo di imposta 2012, per motivi di equità fiscale al fine di tassare il possesso di immobili e attività finanziarie a prescindere dal luogo di detenzione.
Uno specifico approfondimento è riservato, poi, alla cd. “voluntary disclosure”, ossia alla procedura di collaborazione volontaria, introdotta dalla legge 15 dicembre 2014, n. 186, che consentirà, dal 1° gennaio 2015, a tutti i contribuenti di rimediare alle infedeltà dichiarative compiute negli anni ancora accertabili da parte dell’Agenzia delle entrate.
Pertanto, i soggetti che detengono attività e beni all’estero e hanno omesso di presentare il quadro RW e/o di dichiarare redditi imponibili in Italia potranno beneficiare della cd. procedura di collaborazione volontaria “internazionale”. Mentre, attraverso la cd. procedura di collaborazione volontaria “nazionale”, tutti i contribuenti potranno regolarizzare le violazioni sostanziali in materia di imposte dirette e relative addizionali, delle imposte sostitutive, dell’IRAP, dell’IVA, delle ritenute e dei contributi previdenziali, non connesse con il patrimonio costituito o detenuto all’estero.
La positiva conclusione della procedura di collaborazione volontaria garantirà la non punibilità per alcuni reati fiscali relativi agli obblighi dichiarativi.
Maggiori Informazioni
ISBN-13
978-88-6657-508-5
Autori
N/D
Data di Pubblicazione
maggio 2015
Editore
NELDIRITTOEDITORE
Formato
15x21 cm
Pagine
320
Servizi connessi
N/D
Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono lasciare recensioni. Accedi o crea un nuovo account
To Top