Manuale di informatica per il docente

Manuale di informatica per il docente

€21,00
Qty.

Questo volume contiene le domande più ricorrenti ritrovate nei precedenti concorsi e affronta i temi che accomunano la Scuola e l’Informatica. La digitalizzazione odierna ha portato, infatti, alla necessaria alfabetizzazione digitale dei docenti. Questo volume ha lo scopo di fornire all’aspirante docente gli strumenti per utilizzare il software come ausilio all’insegnamento

Il presente volume si rivolge agli aspiranti docenti che devono affrontare la prova orale del concorso a cattedra, in cui viene richiesto anche l’accertamento delle competenze sulle tecnologie dell'informatica e della comunicazione.

La diffusione di nuove tecnologie, in un ambiente dedicato all’istruzione e alla formazione di studenti, quale è la scuola, diviene un’occasione importante per ripensare e progettare nuove metodologie didattiche. Contemporaneamente crea nuovi bisogni e nuovi interessi nei soggetti in apprendimento.

Per acquisire nuove capacità tecniche e, soprattutto, per comprendere a fondo le possibilità legate alla introduzione di nuove tecnologie, sono necessarie nuove abilità.

Scopo del testo è quello di affrontare i tanti temi che accomunano la Scuola e Informatica, sia dal punto di vista del docente che da quello dello studente. La digitalizzazione della scuola, oggi, comporta non solo la conoscenza di come usare gli strumenti informatici (LIM, software, ebook, ecc.) ma soprattutto un nuovo ruolo del docente nell’alfabetizzazione digitale e mediatica degli alunni.

Il testo è suddiviso in parti: la prima parte (dal I al III capitolo) presenta come la scuola italiana abbia introdotto negli anni l’uso di tecnologie della comunicazione e dell’informazione a servizio della didattica; sono descritti gli obiettivi del Piano Nazionale “Scuola Digitale” 2015, ultimo progetto, in ordine di tempo, del Ministero della Istruzione. Si analizza, poi, la competenza nella società della conoscenza e, in modo più dettagliato, la competenza digitale: cos’è, come si acquisisce e come si valuta. Quindi è presentata la LIM non solo come risorsa per lo studio ma anche come strumento che consente di sviluppare, riconoscere e acquisire competenza digitale.

La seconda parte (dal IV al VI capitolo) è dedicata alla lavagna interattiva multimediale. Nel dettaglio sono descritte le componenti del sistema, il suo impiego attuale nella scuola (in modo particolare quella italiana) e le prospettive di utilizzo future. Attraverso analisi ed indagini condotte dai ricercatori è riportata la percezione di studenti e docenti di fronte alle novità che il sistema LIM porta nell’istituzione scolastica, i rischi da evitare e le soluzioni da sperimentare. La UDL (Universal Design for Learning) e le nuove tecnologie didattiche possono contribuire a modificare ed innovare i processi di apprendimento ed è dedicato loro un capitolo (VII) sugli sviluppi operativi e didattici odierni.

La terza parte (dall’VIII al XIV capitolo) è una sintesi dedicata all’uso del personal computer e dei principali dispositivi informatici, al loro funzionamento e ai software di produttività personale.